#AmoRomA

ENGLISH VERSION

Antico Albergo del Sole al Pantheon| Piazza della Rotonda 63, Roma
da ottobre a dicembre 2022
tutti i giorni dalle 12:00 alle 22:00

Al via la settima edizione della Rome Art Week a cui Antonio Cersosimo partecipa con la mostra personale #AmoRomA, ospitata da Desío Charming Hotels all’interno dell’Antico Albergo del Sole Al Pantheon in piazza della Rotonda, 63.

EXHIBITION
Antonio Cersosimo
torna ad esporre in una mostra personale omaggio a Roma, con le opere più significative della sua produzione dedicate al sentimento, all’innamoramento e alla passione. Da qui il palindromo #AmoRomA, da “Amor” della cultura classica, che manifesta una ricchezza e varietà di sensi e attraversa nei secoli tutta l’arte, la poesia e la prosa italiana.

LOCATION
L’Antico Albergo del Sole al Pantheon, è il luogo ideale per chi ama l’arte del passato ma guarda con interesse anche al futuro e alle tendenze contemporanee. Reputato uno dei più antichi alberghi d’Italia, è il primo albergo romano: le sue origini risalgono al 1467, quando fu inaugurato nella piazza del Pantheon, allora sede del famoso mercato, e da allora dimora di importanti personaggi storici quali Ludovico Ariosto, Cagliostro e Mascagni.

OPERE ESPOSTE

AMPLESSO
Un momento di passionale intimità che stravolge le anime dei due amanti, mescolate in un intreccio di piacere fisico, manifesto di un legame di profonda intesa che non lascia spazio al pensiero e alla razionalità.
Amplesso è stata esposta nella Galleria Nina Torres Fine Art di Miami nel 2014.

Tecnica: Acciaio Inox 18/12
Misure: 137×67,5 cm
Anno: 2014

FEDELTÀ
Un patto per la vita in cui si mantiene costantemente fede ad una reciproca promessa d’amore. L’opera rappresenta un legame indissolubile e duraturo, un giuramento d’amore eterno. Lealtà e fiducia reciproca, che permette di seguire senza mai condurre.

Fedeltà è stata esposta nella Galleria Nina Torres Fine Art di Miami nel 2014.

Tecnica: Acciaio Inox 18/12
Misure: 150×41,5 cm
Anno: 2014

LEZIONI DI VITA
Un Gesto, la condivisione dell’esperienza, che un genitore dona al proprio figlio, come eredità indissolubile, che scalfisce l’anima e la segna per sempre. L’opera, legata da un parallelismo con Generazioni (altra opera dell’artista e logo del convegno della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale), vuole essere una linea guida che unisce la cultura, l’impegno, la sapienza e l’amore che verrà lasciato alle nuove “Generazioni”, che dovranno saper coglierne gli aspetti più intrinseci dell’essenza.

Lezioni di vita è stata esposta nella Galleria Nina Torres Fine Art di Miami nel 2014.

Tecnica: Acciaio Inox 18/12
Misure: 150x32x2 cm
Anno: 2013

CONVIVIO
Vivere le relazioni: questo è il significato dell’opera che unisce due tematiche antitetiche come l’amore fugace e l’amore eterno.
Le linee combaciano ed uniscono le tre figure  esprimendo, nonostante tutto, aggregazione.
Qui vive un contrasto naturale tra un legame fedele e impegnato ed uno proibito e senza vincoli, che sfocia talvolta in rimpianti di occasioni perdute, ed altre in conferme di amori eterni.

Convivio è stata esposta nella Galleria Nina Torres Fine Art di Miami nel 2014.

Tecnica: Acciaio Inox 18/12
Misure: 150x48x2 cm
Anno: 2013

EDERA
Un legame dalle forti radici, Edera rappresenta per Cersosimo la capacità e la forza con cui l’amore rende resiliente una coppia di amanti. Pur semplicemente sfiorandosi, questi sono in grado di adattarsi ed affrontare vigorosamente le difficoltà e gli ostacoli della Vita.

Questa opera è stata esposta nel museo Castello di Santa Severina.

Tecnica: acciaio Inox 18/12 con base in marmo Nero Belgio
Misure: 50x16x12 cm
Anno: 2021

EQUILIBRI
Bisogno intrinseco di persone sensibili di instaurare legami con cui sostenersi reciprocamente. Connessioni con gli altri e senso di appartenenza. Un gesto d’amore sincero, che rappresenta una fiducia nell’altro. Le figure sottili tuttavia pongono l’attenzione sulla fragilità di tale equilibrio, che non consente di abbandonarsi esclusivamente all’altro senza portare un equilibrio con se stessi, perché basta un niente per spezzarlo. L’Ulivo è il materiale che per l’artista esprime al meglio l’effimero equilibrio delle relazioni umane.

L’Opera vanta una serie di esposizioni che la vedono viaggiare per gran parte d’Europa fino ad arrivare qui a Roma, passando per una personale di 13 anni a pochi passi dal Duomo di Milano.

Tecnica: Ulivo con base in onice
Misure: 84x13x16 cm
Anno: 1998

L’ABBRACCIO
Un gesto estremo del trattenere, del cingere e del supplicare, guidato dalla paura del distacco e del perdere la propria metà. L’opera rappresenta corpi trasparenti in un legame quasi di supplica, che incarnano un pensiero morboso e non per forza un gesto fisico e concreto. Si trattiene sfiorando, quasi senza farsene accorgere. Chi abbraccia offre un amore quasi possessivo, mentre chi lo riceve sembra a tratti indifferente, non degnando l’altro  neppure di uno sguardo. Questo mostra che nella vita a volte è necessario insegnare ad amare, senza arrendersi, con un abbraccio che delicatamente avvince a sé.

L’opera è stata esposta all’Art Innsbruck 2004 e all’Europ’ArtGenève 2004.

Tecnica: Legno di Mogano
Misure: 88x36x5 cm
Anno: 2003

COMPLICITÀ
Unione speciale, due corpi avvinti che nutrono il loro spirito di virtù quali la lealtà, la sincerità e l’intimità; l’essenza di un’intesa profonda, di comprensione e sostegno costante dell’altro oltre le apparenze, anche solo con uno sguardo, una carezza o un gesto.

L’opera appartiene alla collezione privata dell’artista.

Tecnica: Legno di Quercia
Misura: 142x38x4 cm
Anno: 2006

L’ATTESA
La speranza senza fine, in cui il tempo sembra fermarsi lasciando spazio a pensieri, timori, umori e stati d’animo. L’opera raggruppa l’insieme di emozioni e sentimenti che si appropriano delle anime, tenendole in pugno. Le figure sono unite e si guardano tra loro, chiudendosi in un riservo ed in una preghiera che l’Attesa non sia vana. La scultura si completa, per l’artista, con una perfezione felice e che assurge al buon epilogo.


L’Attesa è stata esposta nella Galleria Nina Torres Fine Art di Miami nel 2014.

Tecnica: Marmo bianco di Carrara
Misura: 32x85x20 cm
Anno: 1998

CAREZZE
Immediatezza nella forza espressiva di linee sinuose e plastiche che racchiudono un gesto amoroso di corpi esili e leggeri. Un atto d’amore verso la prole, che custodisce e rassicura.

L’opera appartiene alla collezione privata dell’artista.

Tecnica: Legno pero d’Oriente laccato ghiaccio
Misure: 120x62x2 cm
Anno: 2018

NON SMETTERO’ DI AMARTI
Un bacio di una coppia di amanti, impresso vigorosamente, a simboleggiare la forza e la promessa in un solo istante. Le figure fuse tra loro simboleggiano la passione di un amore giovane e irrequieto.

L’opera appartiene alla collezione privata dell’artista.

Tecnica: Legno pero d’Oriente laccato ghiaccio
Misure: 87x79x2 cm
Anno: 2018

NEREIDI
Glauce, Afrodite, Tetide e Galatina, figlie di Nereo, figure della mitologia greca, “ispiratrici di dolci sentimenti e di immagini soavi”. Queste Ninfe marine, che soccorrevano i marinai in difficoltà, rappresentano la spontaneità e l’innocenza nell’amore.

Nereidi, realizzata in Bronzo con base in Onice. L’opera è stata esposta ad Art Innsbruck 2004, Arte Fiera di Bologna 2002, Gent Lineart 2001 e Arte Fiera di Bologna 2001.

Tecnica: Bronzo con base in marmo Guatemala
Misure: 28x34x10 cm
Anno: 2002

SENSI
Unire, condividere, sperimentare, conoscersi e assaporare. Tutto viaggia all’unisono attraverso il percorso della passione e concorre a creare quel crescendo di piacere che arriva a raggiungere il suo apice.
L’opera rappresenta per l’artista la via attraverso cui unire le sensazioni e le espressioni rivelatrici di uno stato d’animo.

Bronzo ternario con base in mogano, Sensi è stata esposta durante la mostra personale in Via Bassano Porrone 4 a Milano, nel Castello Aragonese di Torre Melissa e nel Palazzo Barracco di Crotone.

Tecnica: Bronzo con base in mogano
Misure: 25x13x31 cm
Anno: 2005

14 FEBBRAIO
Con questo omaggio a San Valentino, Cersosimo muove una critica all’eccessivo consumismo legato alla ricorrenza degli innamorati, i quali sembrano aver dimenticato il vero significato dell’amore. Pertanto, l’artista risponde onorando il patrono dell’amore romantico che, nella leggenda, aiutò materialmente una fanciulla con le doti per lo sposalizio.

Contro le convenzioni che accostano il bene materiale all’amore, 14 Febbraio è in realtà dedicata alla purezza degli innamorati che, nell’interpretazione dell’artista, sono avvolti in un abbraccio in cui amore fisico e spirituale vivono un’unica dimensione.

L’opera è stata esposta all’Art Innsbruck 2004, Arte Fiera di Bologna 2002, Gent Lineart 2001 e Arte Fiera di Bologna 2001.

Tecnica: Bronzo con base in pietra
Misure: 28x34x10 cm
Anno: 1993


ORGANIZZAZIONE
Creazioni Antonio Cersosimo

IDEAZIONE
Massimo Pacielli
Alessio D’Antoni

COORDINAMENTO
Arianna Tarabù
Kiter Rubino

sales@desiocollection.com

+39 0694377220